TERREMOTI, VULCANI E ALTRE STORIE DELLA TERRA

 

TERREMOTI, VULCANI E ALTRE STORIE DELLA TERRA

Una mostra divulgativa sui terremoti proposta dall'Osservatorio Sismologico di Arezzo dell'INGV in collaborazione con la Provincia di Arezzo ed il Comune di Montevarchi

Struttura della mostra e finalità

La mostra si configura come un percorso guidato attraverso le principali tematiche scientifiche oggetto della ricerca geofisica, sismologica e ingegneristica.
Poster, materiali divulgativi, strumentazione scientifica sono esposti e descritti dai ricercatori dell'Osservatorio Sismologico. Il punto di forza della manifestazione è proprio la presenza dei ricercatori dell'Osservatorio che in occasione delle visite delle scolaresche saranno impegnati nel proporre dei "seminari itineranti" lungo il precorso della mostra e saranno presenti per rispondere alle domande e alle curiosità dei visitatori.
Il "viaggio" inizia introducendo il terremoto attraverso i miti del passato che testimoniano come il fenomeno sismico si sia intrecciato fin dai primordi con il cammino dell'uomo.
Un excursus sulle teorie "scientifiche" dell'antichità fa da anticamera all'esposizione della Teoria della Deriva dei Continenti, alla descrizione dei meccanismi che producono i terremoti, al modo in cui si propagano le onde sismiche e a quanto rivelano sulla struttura interna della Terra. L'esposizione delle principali tappe della sismometria, ovvero la misurazione dell'intensità di un terremoto, è accompagnata dalla descrizione di come funziona un sismometro e cosa registra.
Una stazione sismica funzionerà in tempo reale in modo da mostrare ai visitatori la vibrazione "naturale" del terreno proprio nel momento in cui stanno visitando la mostra.
Una sezione sarà dedicata proprio alla descrizione del rumore sismico ambientale, naturale e/o artificiale, e all'uso che di esso si può fare in sismologia urbana per lo studio della propagazione delle onde sismiche all'interno delle città con l'obiettivo di dare un contributo alla mitigazione del rischio sismico.
Uno sguardo alla sismicità italiana recente e a quella mondiale sarà accompagnato da una descrizione della sismicità locale recente e del passato.
Alcuni allestimenti riguarderanno il Geomagnetismo e i Vulcani, temi non direttamente collegati al rischio sismico, ma fenomeni naturali che hanno uno stretto legame con le dinamiche interne del Pianeta che contribuiscono all'origine dei terremoti.
L'esposizione delle tematiche da parte del personale dell'INGV, verrà calibrata sia sulla peculiarità curricolare della scuola sia sulla fascia di età degli studenti. Sarà così possibile garantire, a partire dalle scuole materne sino alle scuole superiori, un'adeguata trasmissione dell'informazione avendo cura di non oltrepassare il grado di comprensione dei partecipanti.
Parallelamente all'esposizione e compatibilmente con gli spazi a disposizione nel fine settimana sarà possibile organizzare una o più conferenze sul rischio sismico e sulla sismicità locale o sulle norme di comportamento in caso di sisma rivolte a tutta la cittadinanza.

Periodo di svolgimento e durata

La mostra e tutte le attività didattiche/informative ad essa connesse si terranno dal 14 al 21 Ottobre 2019 presso il "Palazzo del Podestà" a Montevarchi, grazie alla disponibilità del Comune ad ospitare l'evento nella sala espositiva del palazzo.
La mostra, ad accesso gratuito, sarà aperta la mattina per le scuole che ne faranno richiesta con le modalità di seguito riportate. Nel pomeriggio e la domenica sarà aperta al pubblico con orari che verranno dettagliati successivamente.
L'evento rientra nelle iniziative previste per la VII edizione della Settimana del Pianeta Terra, il festival di Scienze della Terra diffuso sul territorio nazionale che ogni anno raccoglie in un unico contenitore numerosissimi "Geoeventi" che contribuiscono alla diffusione delle conoscenze geologiche e geofisiche.

Modalità di adesione

Le scuole che intendono aderire dovranno inviare una semplice email avente per oggetto "TERREMOTI, VULCANI E ALTRE STORIE DELLA TERRA" all'indirizzo protezionecivile@provincia.arezzo.it specificando:
    • il nome della scuola,
    • il nominativo del referente ed un suo recapito e-mail e telefonico
    • il numero di classi coinvolte
    • il numero di alunni per classe
    • la fascia di età
    • una prima preferenza sulle date ed orari
In risposta verrà inviata una mail di conferma della ricezione della richiesta di adesione. La referente sarà contattata entro pochi giorni per definire nel dettaglio la data, l'orario ed i contenuti della visita.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti è possibile contattare, in orario di ufficio:
Per gli aspetti didattici e scientifici della mostra:
Riccardo Azzara (INGV) al numero 0575 403171 riccardo.azzara@ingv.it
Per le iniziative sul tema della Protezione Civile:
Enrico Gusmeroli (Provincia di Arezzo) al numero 0575 3354260 protezionecivile@provincia.arezzo.it

Provincia di Arezzo - Servizio Protezione Civile Piazza della Libertà, 3 - Arezzo 52100 (AR)
Tel.: 0575/3354260 - Fax: 0575/3354261
E-mail: protezionecivile@provincia.arezzo.it
PEC: protocollo.provar@postacert.toscana.it

Valid XHTML 1.0 Transitional    CSS Valido!