Esercitazione Consulta 16 - Tiberina 3

15 maggio 2019

Il Centro Intercomunale di Protezione Civile della Valtiberina e la Consulta Provinciale del Volontariato per la Protezione Civile hanno organizzato un’esercitazione denominata “Consulta 16 - Tiberina 3” che ha previsto la simulazione di un evento sismico e più eventi idrogeologici occorsi in gran parte della vallata ed in particolare nei Comuni di Sansepolcro, Anghiari e Badia Tedalda. L'esercitazione si è svolta nei giorni 10, 11 e 12 maggio 2019 e ha visto l’attivazione delle Strutture Operative di Protezione Civile di livello intercomunale e comunale, con l’intervento di uomini e mezzi degli Enti e del volontariato di Protezione Civile. Nell'esercitazione è stata, tra l'altro, testata l’efficienza e l’efficacia dello scambio delle informazioni tra i vari attori. L’esercitazione ha rappresentato l’ambito ideale per la verifica del Piano Intercomunale di Protezione Civile della Valtiberina ed in particolare dei risultati delle attività recentemente realizzate per l’aggiornamento di quest'ultimo. Sono, inoltre, stati coinvolti gli studenti del liceo "Città di Piero" e dell' Istituto tecnico commerciale "Luca Pacioli" di Sansepolcro. Qui sono state simulate le evacuazioni dei plessi scolastici, a scopo precauzionale, a seguito di eventi sismici. In questo scenario, hanno svolto un ruolo di primo piano i Vigili del Fuoco (verifica dell'edificio ove è ubicato il Liceo Scientifico) e la Centrale Operativa del 118 con volontari del sanitario che hanno provveduto al montaggio e alla gestione di un Punto Medico Avanzato meglio conosciuto come PMA. Durante l'esercitazione sono stati simulati diversi eventi calamitosi, che hanno visto i volontari protagonisti nelle attività di  soccorso con l'ausilio di idrovore e sacchinate (in alcuni eventi erano presenti anche gli Ufficiali Idraulici del genio Civile Regionale), nell'allestimento di un campo base per l'ammassamento dei soccorritori, nel supporto ai Comuni per la gestione della popolazione ed infine nella gestione di un incendio boschivo.  La Provincia ha svolto il ruolo di Sala Operativa Provinciale e ha messo a disposizione il materiale della Colonna Mobile Provinciale, di proprietà dell'Ente, costituito da tende e materiali vari per un totale di 100 posti letto oltre alle attrezzature in dotazione in comodato gratuito alle Associazioni che hanno partecipato. Nella giornata di Sabato è intervenuta all'esercitazione anche la Presidente della Provincia, Silvia Chiassai Martini, che ha portato il suo saluto ed il ringraziamento a tutti gli operatori di Protezione Civile per il loro importante ruolo nel garantire la sicurezza dei cittadini e delle attività produttive del nostro territorio.  

Provincia di Arezzo - Servizio Protezione Civile Piazza della Libertà, 2 - Arezzo 52100 (AR)
Tel.: 0575/392392 - Fax: 0575/392263
E-mail: protezionecivile@provincia.arezzo.it
PEC: protocollo.provar@postacert.toscana.it

Valid XHTML 1.0 Transitional    CSS Valido!